Tra doline, monasteri e castagne

Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background


Una bellissima e fredda domenica di ottobre trascorsa in ottima compagnia, camminando attraverso il Sito d’Interesse Comunitario delle doline di Ocre. L’itinerario si è svolto lungo il periplo di Monte Circolo dove abbiamo imparato, osservando le doline, un po’ di geologia del paesaggio della Media Valle dell’Aterno  e (ri)scoperto alcune delle meraviglie culturali presenti in questo territorio: il convento di Sant’Angelo d’Ocre, quello di Santo Spirito d’Ocre e il borgo fortificato di Ocre. A volte non ci si rende conto di come non bisogna andare molto lontano o tanto in alto per godere dello splendore della natura, immersi nella storia delle umane faccende.

L’escursione ci ha impegnati per più di quattro ore, complice anche la bella compagnia, il sole, e le tante cose di cui parlare. Siamo arrivati a San Felice d’Ocre quando la cucina della sagra della castagna si è presa un paio d’ore di pausa e quindi non ci siamo potuti deliziare con i piatti principali ma soltanto con pizze fritte, vino e dolci a base di castagne (…e vi sembra poco?). A rimediare è valsa la magnifica ospitalità della nostra guida Ferdinando Lattanzi. Il pomeriggio, infatti, è proseguito nella sua bella casa a San Panfilo d’Ocre, tra dolci, vino e libri di alpinismo.

Anche questa volta siamo riusciti a dare al nostro tempo il significato che merita.

Grazie a tutti e alla prossima…